Vai al contenuto
ACCOUNT
Accedi

Maldive

Scopri le nostre proposte MALDIVE

beach
RESORTs

la destinazione

Maldive, isole tropicali adagiate nelle calde e limpide acque dell’Oceano Indiano

Come viaggiare

Le Maldive offrono vacanze esclusivamente balneari o legate alle attività acquatiche come il diving.

La porta d’ingresso è l’aeroporto internazionale della capitale Malè situata sull’atollo di Malè Nord, e seguito da un trasferimento, la cui la tipologia è determinata all’isola dell’atollo in cui si intende soggiornare.

Le opzioni di trasferimento disponibili per raggiungere il vostro resort alle Maldive dipendono esclusivamente dalla posizione geografica in cui è collocato.  Se la vostra isola si trova abbastanza vicino a Malé (generalmente nell’ atollo di Malè nord), si può raggiungerla con una barca veloce, partendo dall’aeroporto internazionale di Malé.

Per le destinazioni che si trovano negli atolli più lontani, da Malé, è necessario il trasferimento in idrovolante. Gli idrovolanti operano solo di giorno, quindi quando si prenota un trasferimento da/per Male è necessaria un’accurata pianificazione dei voli internazionali di arrivo e partenza.

Alcuni resort possono essere raggiungibili con un’opzione di volo nazionale seguito da un trasferimento in motoscafo se il resort si trova vicino all’aeroporto nazionale. Questa opzione è utile per quegli ospiti che non amano volare con l’idrovolante o per coloro che devono viaggiare al di fuori delle ore diurne.

 

DOVE SOGGIORNARE

Le Maldive offrono una vasta di gamma di sistemazioni, da resort extralusso a semplici guest house solitamente collocate nelle isole abitate dalla popolazione locale.

Le guest house possono essere considerate dei veri e propri Beach Hotel lontani dal concetto di resort tradizionale ma che offrono tutti i comfort a prezzi estremamente competitivi. Le guest house sono spesso attrezzate con servizi accessori come Fitness Center, SPA o centri per il noleggio delle attrezzature per gli sport acquatici motorizzati e no. In tutte le isole dove sono presenti Guest Houses, è normalmente presente anche un centro Diving interno o esterno alla struttura. La vacanza in Guest House, oltre a essere particolarmente economica, regala la possibilità di interagire con la popolazione locale e vivere le vere Maldive senza rinunciare alle meraviglie naturali offerte da uno dei mari più belli del mondo.

Se si soggiorna a contatto con la popolazione locale è bene sapere che:

Le Maldive sono un paese islamico, e se non avete mai viaggiato in un paese musulmano, potreste non conoscere le leggi e l’etichetta locale, il cui mancato rispetto può comportare una multa o la prigione.

È ovviamente illegale importare esplosivi, armi, armi da fuoco, munizioni e droghe, ma è illegale anche l’importazione di materiale ritenuto contrario all’Islam come pornografia, carne di maiale e prodotti a base di carne di maiale, alcol, idoli per il culto, bibbie o qualsiasi testo religioso non islamico. Anche se in pratica i turisti che si recano nelle isole del resort sono di solito autorizzati a portare materiale religioso per uso privato… ma questo significa una sola bibbia!

L’alcool è generalmente proibito dalla legge islamica, e alle Maldive è permesso solo nei locali del resort e non dovrebbe essere portato via dall’isola di villeggiatura.

La legge islamica incoraggia la modestia dell’abbigliamento, per cui è proibito prendere il sole nudi o in topless ovunque alle Maldive, anche nelle isole resort. I bikini vanno benissimo nelle zone dei resort. Mentre nelle isole popolate vi sono spiagge riservate ai turisti, comunemente denominate “bikini beach” dove è possibile stare in costume, con l’accortezza di indossare “almeno” un pareo nelle altre zone dell’isola.

In generale, l’omosessualità è contro la legge e se si viene condannati per questo reato si possono incorrere in lunghe pene detentive, multe o deportazione. Tuttavia, non ci sono stati problemi con le coppie LGBTQI+ che si sono recate nei resort e si sono godute una vacanza alle Maldive.

Essere rispettosi durante il mese santo del Ramadan. È probabile che le persone siano sensibili e durante questo mese e, in generale, si dovrebbero prendere provvedimenti per evitare di mangiare, bere o fumare in pubblico.

Quando ci si trova nella capitale Malé o in isole non turistiche, la popolazione locale non è così abituata alla vista delle gambe di uomini e donne in pantaloncini o delle spalle scoperte delle donne, quindi è preferibile coprirsi. Allo stesso modo, le manifestazioni pubbliche di affetto, compresi il tenersi per mano e i baci, possono offendere le persone nelle zone non turistiche delle Maldive, sia che siate eterosessuali che LGBTQI+.

L’applicazione della legge sulle droghe alle Maldive è severa e le sanzioni sono severe. Non vi è la pena di morte per i reati di droga, ma la pena di detenzione obbligatoria per chiunque sia implicato anche con droghe “leggere”. Il possesso di piccole quantità di droga può essere considerato traffico, con una condanna a vita in prigione.

Maldive

COSA VISITARE

Atollo di Malè Nord

L’atollo principale del paese è l’epicentro di ogni visita, con la capitale Malè sull’omonima isola posta all’estremo sud. Nel 1972 qui esordì il turismo, vi si trovano infatti molti dei primi resorts. A parte l’area di Malè e l’isola di Thulusdhoo, sede di uffici e di fabbriche, tra cui quella della Coca Cola, numerose isole si presentano ancora vergini o abitate da piccole comunità di pescatori.

L’atollo chiamato Kaafu nella toponomastica locale, comprende anche quello più piccolo di Gaafaru, è lungo 69 chilometri nell’asse nord-sud e largo 39 con 50 isole disseminate nella sua area. La densità delle isole turistiche o abitate ha compromesso in minima parte la qualità degli scenari marini, molti resort si trovano in ottimi punti di immersione complice anche la relativa vicinanza con Malè e i traffici marittimi del passato che hanno lasciato in memoria numerosi relitti da esplorare. L’atollo è il solo, insieme a quello di Malè sud a offrire condizioni marine per il surf d’onda, in particolare durante la stagione del monsone di sud-ovest tra aprile ed ottobre, sul versante orientale nei pressi delle isole Hurdhuranfushi e Dhonveli. Malè Nord è anche uno tra gli atolli più popolati da comunità maldiviane. Durante le escursioni dai resort si potranno scoprire attività tradizionali come la costruzione di dhoni (le imbarcazioni caratteristiche) a Thulusdhoo o visitare le fattorie del pesce essiccato al sole pronto per essere venduto. Del retaggio storico oggi resta poco di visibile: l’isola di Funadhoo, vicina a Malè è ora utilizzata per lo stivaggio di merci varie, porta solo labili tracce della vecchia raffineria di olio di squalo, della filanda che utilizzava fibre di cocco e più indietro nel tempo delle tombe di epoca coloniale e post-coloniale di navigatori e guerrieri la cui fama è legata alla storia dell’arcipelago. Punti di maggiore attrattiva sono i fondali di Kudabandos e Banana Reef, per i sub esperti anche quello di Gaafaru, dove riposa il relitto, del pittoresco scafo Seagull (1879) e il Blue Canyon, nei pressi dell’isola di Makunudu, sul lato nordoccidentale dell’atollo.

Dall’aereo si può godere la migliore vista di Malè, unica capitale al mondo ad occupare un’intera isola, dove la modernità ha preso il sopravento sul passato, testimoniato da alcune belle moschee. Lasciata la città e il suo traffico marittimo, dirigendosi verso nord, l’atollo ritrova la solitudine di isole e lagune. I resort sono disposti sulla cintura esterna, posizione privilegiata per i fondali che prossimi ai pass sono ricchi di vita e in continua rigenerazione. I versanti nord e ovest restano le aree di maggior interesse subacqueo. La parte centro-sud offre anch’essa molti siti di immersione, che furono i primi ad essere esplorati e oggi sono molto frequentati per l’alta densità dei villaggi turistici. A nord oltre l’atollo Kaashidhoo annovera resti di templi buddisti.

Atollo di Malè Sud

L’atollo, uno tra i più piccoli, è separato da quello di Malè Nord dal canale oceanico di Vaadhoo: lungo 36 Km e largo 19 Km, è formato da 30 isole, di cui gran parte turistiche. Per la vicinanza della capitale, le tre isole di pescatori sono densamente popolate rispetto allo standard maldiviano. Il suo attraversamento è la via obbligata per le crociere che si recano nel sud dell’arcipelago.

È stato il primo degli atolli, dopo Malè Nord, ad accogliere il turismo: Malè Sud, alla fine degli anni 70, voleva già dire Maldive lontane e primitive. Celeberrimo il resort fondato dall’allora direttore di Playboy sull’isola di Cocoa, un’isola da vera fuga alla Robinson Crusoe, esclusivissimo ma volutamente spartano e austero, prerogativa che molti cominciano a rimpiangere. A memoria di quell’aura verginale Malè sud conserva ancora molti dei suoi scenari naturali, per esempio splendide lagune, come la lunghissima Eboodhoo-Finolhu, che segue per chilometri il profilo dell’omonima isola. L’atollo offre ai sub, numerosi punti d’immersione, soprattutto in corrispondenza dei sei pass, tutti velocemente raggiungibili dai resorts. Le tre isole abitate, seppure in parte “snaturate” per la presenza di negozietti destinati ai turisti, sono un buon esempio di vita contemporanea della società maldiviana. Maafushi, posta sul margine sud-occidentale, non ha abbandonato la sua tradizione di pesca, è un laboratorio artigianale per la lavorazione del pesce, che dipende dalla State Trading Organanization, in particolare tonno, per poi provvedere alla salatura e all’essiccazione. L’isoletta di Gulhi più a nord, seppure minuscola, accoglie qualche centinaio di abitanti dediti esclusivamente alla pesca e alla costruzione di piccoli dhoni. L’isola di Guraidhoo, infine, che fu la residenza estiva del sultano Hussain Faamuladeyri, vissuto quattro secoli fa, è una delle più popolate (1300 abitanti) e frequentate dalle barche da crociera, che possono trovare alcuni rifornimenti di emergenza e riparo nella sua laguna protetta e particolarmente profonda, adatta all’ancoraggio.

Lo stretto canale oceanico di Vaadhoo, a nord dell’atollo, proprio per la sua ridotta lunghezza è caratterizzato da flussi di corrente molto forti. Una peculiarità che se da un lato agita il tratto di mare aperto, dall’altro offre in cambio alle lagune dell’atollo, grandi benefici, quali l’ossigenazione continua alle formazioni coralline, che vivono in acque limpidissime. Malè Sud continua così a essere scelto tra tanti per la visibilità dei fondali e per i siti di immersione sui pass oceanici, distanti al massimo due ore di barca l’uno dall’ altro.

Atollo di Ari Nord

Ari in maldiviano Alifu, è uno degli atolli più grandi. Per questo motivo esiste una divisione amministrativa tra la parte nord e quel sud. L’atollo si estende per una lunghezza di 96 Km e comprende oltre 70 isole, cui si somma anche il minuscolo atollo di Rasdhoo e l’isola di Thoddoo, una delle poche isole maldiviane isolata in mare aperto e a 15 Km a nord della cintura corallina di Ari.

Un momento indimenticabile del viaggio alle Maldive, soprattutto per chi ci arriva per la prima volta, è l’avvicinamento dell’areo all’arcipelago. L’oceano Indiano visto dal finestrino, regala la prima emozione proprio quando, abbassandosi di quota prima della discesa su Malè, taglia in due Ari sorvolandone le meravigliose isole di sabbia, le lagune e i bassi fondali colorati.  In effetti, l’atollo è uno dei più spettacolari delle Maldive, non a caso quello con il più alto numero di isole resort. Prima dell’ascesa del turismo, questo angolo di paradiso, così ricco di isole disabitate e candide spiagge, fungeva da rifornimento di sabbia corallina per la costruzione edilizia, pratica oggi vietata. La vastità dell’area e la distribuzione equilibrata delle isole turistiche hanno preservato tuttavia in gran parte l’ambiente geomarino, garantendo l’approdo in uno dei luoghi più belli e fruibili dell’intero arcipelago. Peculiare dell’atollo è la quantità di secche coralline dette thile, sparse anche nel basso fondale delle lagune e causa di molti naufragi avvenuti nel corso dei secoli. L’esempio più famoso è quello della storica nave Ravenstein, appartenuta alla compagnia delle Indie e orientali e colata vicino all’isola di Gangehi nel 1726, di cui è stata individuata solo la grossa ancora, oggi consueta meta di immersioni. L’isola di Thoddoo, esterna all’atollo, è diversa dallo stereotipo maldiviano e può costituire la meta per un interessante escursione. È infatti abitata non da pescatori ma da contadini è coperta da coltivazioni di angurie, peperoncino e ortaggi, coltivati fino a lambire le spiagge. Un dhoni locale, ogni due o tre giorni, trasporta frutta e verdura negli spacci delle isole abitate.

Una delle peculiarità geografiche dell’atollo di Ari Nord è la presenza di numerose secche coralline e lingue di sabbia emerse, sparse nella sua intera area. Anche se le isole resort sono poste soprattutto sulla cintura esterna, l’interno offre infiniti luoghi di immersione, ragione per cui l’atollo di Ari è uno dei più esplorati e navigati dai dhoni, adibiti al diving ed allo snorkelling. Il versante occidentale che confina con il mare aperto è uno dei punti di maggiore avvistamento, di grosse specie oceaniche come lo squalo balena, sovente visibile vicino ai pass nei mesi estivi.

Atollo di Ari Sud

L’emisfero meridionale di Ari è diviso in tre zone: Thudufushi, Rangali e Dhangethi. Sul lato orientale Mahibadhoo è il capoluogo amministrativo e tutta l’area meridionale sui reef esterni ha celebri isole resort. È frequentato dalle imbarcazioni safari durante le crociere di breve durata, che senza spingersi lontano possono raggiungere Fenfushi, famosa per la sua moschea ed un centro culturale.

Ari Sud ha meno densità antropica della parte nord, sia per quanto riguarda il numero di isole turistiche che quello di villaggi maldiviani, una prerogativa che si avverte subito osservando le grandi e radiose solitudini delle lagune. Tuttavia, vi si trova una delle isole abitate, più popolate dell’atollo, la capitale Mahibadhoo, un raro caso di isola che ospita uno stabilimento industriale, un impianto di congelamento del pesce che viene continuamente rifornito dai tanti pescatori della zona e che qui viene pulito e congelato. Gli autoctoni di Ari sono sempre stati, ottimi pescatori ed ancora oggi, in tutti i villaggi sono presenti flotte di dhoni da pesca, che spesso si incontrano all’interno dell’atollo, nelle loro lunghe giornate sul mare. Nell’isole di Dhangethi, anch’essa abitata da pescatori, sopravvive uno dei rarissimi esemplari di ficus del Bengala, il “nika” un albero maestoso visibile tra le palme fin da lontano, l’altro esemplare conosciuto, vecchio di secoli, si trova invece ad Ari nord nell’isola del Nika Resort. Un’altra isoletta abitata, la piccola Dhidhdhoo, è la sola dell’arcipelago, ove i residenti hanno carnagione chiara, ciò dovuto probabilmente all’ospitalità data secoli fa, all’equipaggio di un veliero francese, che sopravvisse ad un naufragio avvenuto a poca distanza. Su Dhangethi, infine a sud-est dell’atollo, ha sede il South Ari Atoll Cultural Centre, visitato spesso dai turisti dei resorts. Si tratta di una sorta di rievocazione degli usi maldiviani del passato, costruito con le stesse tecniche della tradizione arcaica, che utilizzava la pietra corallina e fronde di palma e di pandano. In un percorso guidato, il villaggio illustra, gli habitat domestici e gli ambienti di lavoro che hanno caratterizzato per secoli la vita degli atolli, prerogative che tuttavia esistono ancora, negli atolli più remoti del paese.

Nessun’altra area ha tante thile come questa, la cui mappa geografica è tempestata di secche e banchi di sabbia affioranti, una delle ragioni per cui l’atollo di Ari, continua essere preferito dai sub e adatto anche a coloro che praticano solo lo snorkeling. La scelta dei siti per il diving è molto ampia, se si considerano anche tutte le opportunità offerte dai 24 pass oceanici, che offrono differenti gradi di difficoltà e variegate caratteristiche ambientali.

Atolli Settentrionali

Dei ventisei atolli del Paese, considerando Malè come epicentro dell’arcipelago, l’area settentrionale ne comprende dieci, disposti longitudinalmente sull’asse sud-nord, in direzione delle isole indiane delle Laccadive: Goidhoo, Baa, Lhaviyani, Raa, Noonu, Shaviyani, Maamakunudhoo, Haa Dhaalu, Haa Alifu e Ihavandhippolhu. Questa è tra le zone più incontaminate delle Maldive.

Centinaia di isole alcune ancora deserte e comunità di pescatori che hanno rarissimi contatti con il resto del mondo, rivelano la natura ancora incontaminata di questa parte delle Maldive. Sono quattro gli atolli che ospitano strutture turistiche (Baa, Lhaviyani, Raa, Haa Alifu), che interpretano un turismo non solo esclusivo, ma con una vocazione più naturalistica. Chi sceglie le Maldive fuori dalle aree turistiche, oltre agli agi dei resorts, vuole immergersi in un habitat naturale inviolato e conoscere gli aspetti più autentici della geografia umana. Gli atolli più lontani sono visitati da pochi yacht che organizzano crociere safari, le distanze da Malè consentono la navigazione fin qui soltanto se sì di dispone di in periodo di almeno 15 giorni. In alcune isole abitate, forse i turisti non sono mai arrivati. Un piccolo aeroporto situato all’estremo nord, sull’isola di Hanimaadhoo, costituisce il solo collegamento veloce con Malè, operato da agili bimotori della locale Island Aviation, ma il soggiorno in quella zona è vietato agli stranieri, a meno che non posseggano uno specifico permesso di visita e di sosta. Facile dunque immaginare che ad eccezione degli atolli che ospitano i resort, gran parte dei fondali marini e delle scogliere coralline costituisca ancora un ambiente primordiale, addirittura in molti casi non ancora esplorato, uno degli ambienti meno conosciuti al mondo. È sorprendente, infatti il divario naturale e culturale tra queste Maldive (comprese quelle del sud), e le isole celebrate da operatori turistici e stampa, comunque non a torto, come paradiso esotico a portata di mano. Un isolamento destinato a durare ancora poco dato che il governo ha già avviato allo sviluppo turistico gli atolli di questa zona.

L’isola di Uligamu, all’estremo nord, costituisce il porto d’ingresso e la sede per il disbrigo delle formalità doganali di chi si reca alle Maldive via mare da altri Paesi. Una marina per accogliere yacht privati è stata realizzata nel 2005 sull’isola di Dhonakulhi, della parte più settentrionale di Haa Alifu, dove si trova anche un aeroporto nazionale. Nei prossimi anni quasi tutti gli atolli di questa zona ospiteranno dei resort. Sull’isola di Utheemu si erge il monumento dedicato all’eroe nazionale.

Atolli Meridionali

Dieci atolli che si estendono verso sud tagliando l’Equatore e allungandosi verso il vuoto dell’oceano Indiano. Ad eccezione di Gan accessibile senza permessi e un tempo base aeronautica, il sud delle Maldive è ancora uno dei luoghi più isolati del mondo. In molti dei suoi atolli non ci sono segni di turismo e contaminazione, il che rende una crociera il viaggio più emozionante che l’era moderna possa offrire.

Sembrano addormentate in un tempo lontano, le isole abitate del sud delle Maldive, l’isolamento e le misure restrittive a carico del turismo hanno salvaguardato, oltre che all’ambiente, anche e soprattutto il carattere originale della società e della cultura maldiviana. Una prerogativa già visibile nelle isole di pescatori dell’atollo di Felidhoo, come la piccola Rakeedhoo, i cui 300 abitanti vivono ancora come un secolo fa. La visita, possibile solo con una guida maldiviana, svelerà come per altre comunità indigene del sud, una quotidianità che diventa un vero viaggio antropologico. Le donne chine a preparare il curry su taglieri di corallo, i bambini intenti al gioco, con pallottolieri di conchiglie, gli uomini a pesca sui loro dhoni a vela, o dediti all’essicazione del pesce, dei polpi e delle oloturie. Centinaia le isole selvagge e disabitate con le lagune vergini e i reef mai esplorati. In corrispondenza dell’Equatore si trova anche l’unica isola della Maldive senza barriera corallina Fuvahmulah. Le onde dell’oceano che vi si infrangono, rendono difficoltoso l’approdo e la discesa in spiaggia, ma chi nel corso di una crociera, avrà l’occasione di visitarla, scoprirà un paesaggio inedito rispetto al resto delle Maldive. Fuvahmulah è grande, supera i 5 Km di lunghezza ed è interamente coltivata. Due laghi naturali di acqua dolce hanno favorito l’agricoltura, tanto che l’isola è a tutti gli effetti considerata il frutteto delle Maldive. L’atollo di Addu, in virtù dello sviluppo indotto dal passato militare, ospita nell’ isola di Gan, la più numerosa comunità maldiviana dopo Malè, quasi 19 mila abitanti. Un volo interno la collega con la capitale.

Più ci si sposta verso sud, più le Maldive appaiono deserte, come dimenticate. Le crociere safari, che esplorano quest’area solo poche volte l’anno si spingono fino agli estremi, a causa delle distanze da coprire e dei lunghi tempi di navigazione. Bisogna disporre di almeno due settimane di tempo per visitare con sufficiente attenzione gli atolli più belli. Alcuni dhoni di linea che trasportano merci e persone tra i villaggi abitati, solcano solitari le immense lagune, chi conosce l’habitat marino di quest’area lo indica come il più ricco e spettacolare delle Maldive.

QUANDO ANDARE

Le Maldive, isole dell’Oceano Indiano situate a sud-ovest dell’India, hanno un clima tropicale, caldo tutto l’anno e influenzato dai monsoni. Il monsone sud-occidentale, da fine aprile a settembre, è più forte nelle isole settentrionali, è solitamente accompagnato da vento, che può rendere il mare agitato e quindi scoraggiare attività come le immersioni e da una maggiore umidità ed una più frequente nuvolosità. Il monsone di nord-est, da ottobre a dicembre, è più tranquillo e porta semplicemente piogge e temporali nel pomeriggio o la sera, soprattutto negli atolli meridionali.

Il periodo più secco, al di fuori dei monsoni, va da gennaio ad aprile e si fa sentire maggiormente sugli atolli settentrionali.

Le temperature sono stabili, le massime si aggirano intorno ai 30 °C e le minime intorno ai 25 °C per la maggior parte dell’anno. Anche l’umidità relativa è alta e stabile durante tutto l’anno a circa l’80%. Tuttavia, tra febbraio e maggio, c’è un leggero aumento della temperatura e della sensazione di afa, soprattutto negli atolli settentrionali, in questo periodo, la temperatura massima sale a 31/32 °C e la minima a 26/27 °C.

Tipico delle aree tropicali, le piogge si verificano per lo più, sotto forma di brevi e intensi acquazzoni o temporali. Le precipitazioni annuali totali sono un po’ più abbondanti negli atolli meridionali, dove si aggirano intorno ai 2.200/2.300 millimetri l’anno, e meno abbondanti nel nord, dove si aggirano intorno ai 1.700/1.800 millimetri l’anno. La differenza è dovuta principalmente al fatto che negli atolli centrali e settentrionali, c’è una stagione relativamente secca da gennaio a metà aprile, che è più pronunciata rispetto agli atolli meridionali.

A Malé le precipitazioni ammontano a circa 1.950 mm all’anno, con un periodo delle piogge che va da maggio a dicembre, mentre i mesi meno piovosi sono gennaio, febbraio e marzo, quando le precipitazioni scendono sotto i 100 mm al mese.

L’irraggiamento alle Maldive è buono da gennaio ad aprile, e i mesi più soleggiati sono febbraio e marzo. Nel resto dell’anno, e anche nei mesi più piovosi, il sole splende per un buon numero di ore, in media circa 7 al giorno, anche se possono esserci giorni, o periodi di qualche giorno, in cui il cielo è spesso nuvoloso, soprattutto nella stagione del monsone sud-occidentale (fine aprile-settembre).

Cicloni tropicali

Le Maldive possono essere raggiunte occasionalmente da cicloni tropicali, che solitamente colpiscono nelle prime fasi della loro formazione, oppure le spazzano, mentre passano più a nord sull’Oceano Indiano. Tuttavia, trattandosi di isole piatte con edifici a livello del mare, i cicloni possono portare qualche danno a causa delle piogge, del vento e delle onde anomale.

I cicloni si formano più spesso tra aprile e dicembre, con due picchi in maggio e novembre, ma dato che il mare è sempre caldo, possono verificarsi durante tutto l’anno. Gli atolli più meridionali (Huvadhu, Addu, Fuvahmulah) sono colpiti in modo più marginale perché si trovano vicino all’Equatore.

Periodo migliore

Il periodo migliore per visitare le Maldive va da gennaio a metà aprile, poiché è la stagione più secca e soleggiata dell’anno. Tuttavia, anche in questo periodo possono esserci piogge e temporali nel pomeriggio, soprattutto nelle isole meridionali.

Se si vuole viaggiare in estate, è preferibile scegliere le isole più meridionali, che sono meno esposte al monsone di sud-ovest, quindi meno ventose, più soleggiate e anche più riparate dai cicloni tropicali.

Scegli tra le opzioni :

Il nostro Blog

Tihar – La festa delle luci – Nepal

Il Tihar che si festeggia in Nepal ad Ottobre è il secondo più grande festival del popolo nepalese e viene celebrato per 5 giorni. Noto anche come il festival delle luci è associato a Yamaraja, il dio della morte, e a Laxmi, la dea della ricchezza e della fortuna, che domina i festeggiamenti. I giorni si susseguono nel seguente ordine

Leggi di più »

Soggiorno in Monastero a Monte Koya – Giappone

Koyasan è uno dei posti migliori per sperimentare un pernottamento in un alloggio del tempio (shukubo) dove si può avere un assaggio dello stile di vita di un monaco, provare la cucina monastica vegetariana (shojin ryori) e assistere o prendere parte a veglie e riti insieme ai monaci.

Leggi di più »

Treno di lusso Al Andalus

Al Andalus è un treno di lusso tra i più belli del mondo, carico di storia e suggestioni è un vero e proprio palazzo su rotaia. A bordo di questo treno unico, viaggiare e visitare l’Andalusia diventa un’esperienza irripetibile.

Leggi di più »

Vini del Portogallo

I Vini del Portogallo sono il risultato di un susseguirsi di tradizioni introdotte in terra lusitana, dalle varie civiltà che vi si sono succedute, come i Fenici, i Cartaginesi, i Greci e, soprattutto, i Romani.

Leggi di più »

Ilhas das Berlengas – Portogallo

Quando si inizia ad avvicinarsi all’arcipelago di Berlengas, la prima vista è quella di un mucchio di rocce e scogli, che sembrano poco attraenti e turistici. Ma basta scendere dalla barca e iniziare a camminare intorno all’isola per percepire rapidamente la magia di questo luogo che mescola spiagge assolutamente paradisiache con rocce maestose.

Leggi di più »
Ria Formosa

Parque Natural da Ria Formosa – Algarve – Portogallo

Recentemente eletto come una delle 7 meraviglie naturali del Portogallo il Parque Natural da Ria Formosa è una zona umida di rilevanza internazionale, un labirinto di canali, isole, lagune e banchi di sabbia che si estende per 60 km lungo il litorale dell’Algarve, tra le spiagge di Garrão e di Manta Rota. Un sistema lagunare unico che cambia costantemente a causa del continuo movimento di venti, correnti e maree. Paradiso per i birdwatcher ospita oltre 20.000 specie di uccelli come fenicotteri rosa e cicogne e una delle più grandi comunità al mondo di cavallucci marini.

Leggi di più »

Algarve guida alle piu’ suggestive localita’ – Portogallo

l’Algarve, il sud del Portogallo è una regione in cui natura, arte e cultura si fondono alla perfezione, creando un mix che conquista i viaggiatori da tutto il mondo. Meravigliose spiagge di sabbia fine e acqua cristallina, alte falesie, tramonti sul mare indimenticabili, bellissimi borghi e riserve naturali sono la cartolina di una delle zone più sicure al mondo e tra le più economiche d’Europa.

Leggi di più »

Tafraoute, un insolito Marocco

La città di Tafraoute sorge sui pendii erosi dal vento a nord ovest della valle degli Ameln, costellata di rocce granitiche rosa, racchiuse nel meraviglioso panorama montano della catena di quarzo del Djebel el Kest.

Leggi di più »
Monsaraz

Monsaraz – Alentejo – Portogallo

Il grazioso villaggio medievale di Monsaraz mantiene la magia dei tempi antichi come pochi altri al mondo. Fatto di calce e scisto, questo luogo ci sussurra, tra l’eco dei nostri passi nelle sue strade. Si potrebbero raccontare molte storie magnifiche sui suoi coraggiosi re, cavalieri templari, gente intrepida e dame di semplice bellezza. Nel 2017 Monsaraz, ha vinto la categoria “Villaggi Monumento” nel concorso 7 Maravilhas de Portugal

Leggi di più »

Festival della Pagoda dei Profumi – Vietnam

Si trova nel distretto di My Duc, a 70 chilometri a sud del Hanoi, il complesso delle pagode di Huong è considerato uno dei centri buddisti più sacri del Vietnam. Questo complesso culturale e religioso del Vietnam comprende molte pagode, templi, santuari buddisti sulla montagna calcarea di Huong Tich.

Leggi di più »

SENSO-JI E DINTORNI: IMMAGINI DI UNA TOKYO DEL PASSATO

Passeggiata attraverso i quartieri più tranquilli e graziosi di Tokyo alla scoperta di Shichifukujin, un gruppo di sette divinità appartenenti alla tradizione orientale, amate e rispettate in tutto il Giappone. Un modo diverso di esplorare i quartieri di Yanaka e Ueno dove si respira l’atmosfera unica della “shitamachi”, la vecchia Tokyo.

DURATA 3 ore dalle 14:30 alle 17:30

Inizio: Tokyo Metro Asakusa station

Fine: Asakusa

INCLUSO – Assistente di lingua italiana 

NON INCLUSO – Snack opzionale

INCANTEVOLE FUJISAN

Scoprite l’incantevole bellezza del Monte Fuji e la serenità di Hakone con il nostro Incantevole Fujisan. Visitate una casa da tè tradizionale, esplorate lo storico Hakone Shrine e godetevi la vista mozzafiato del Monte Fuji al Narukawa Art Museum. Concludete con una vista mozzafiato dal Mishima Sky Walk, il ponte sospeso più lungo del Giappone. 

DURATA 8 ore e 45 minuti
QUANDO ogni mercoledì e sabato dalle 08:45 alle 17:30
Inizio: JR Shinagawa station
Fine: JR Shinagawa station
INCLUSO – Assistente di lingua italiana
NON INCLUSI – Trasporto pubblico: se non si è in possesso del JR Pass, circa 12.000 JPY; se si possiede il JR Pass, circa 3.000 JPY. Biglietto d’ingresso (circa 2.600 JPY). Amazake facoltativo (circa 400 JPY)

GION E LE GEISHA

Una gradevole passeggiata serale attraverso i quartieri più rappresentativi di Kyoto; percorrerete le vie dove vivono la geisha e le Maiko (le giovani apprendiste) e rimarrete ammirati dalla raffinatissima atmosfera di questa città fuori dal tempo. Il tour termina nel quartiere di Pontocho dove, chi lo desidera, può fermarsi per la cena in uno dei numerosi locali della zona.

DURATA – 2 ore dalle 18:30 alle 20:30

Inizio: JR Kyoto station

Fine: JR Kyoto station

INCLUSO –  Assistente di lingua italiana

NON INCLUSO – Trasporti pubblici (circa 460 JPY)

Attività opzionale (a pagamento): esperienza a contatto con il simbolo del Siam

Un’indimenticabile esperienza a stretto contatto con il nobile elefante, il simbolo del Siam, in uno dei degli innovativi “elephant care centre”. Questi amichevoli giganti della foresta, tanto forti quanto intelligenti, da sempre a fianco dell’uomo nelle attività quotidiane della giungla, sono sacri per il popolo thailandese: non a caso la bandiera del Siam era ornata da un raro elefante bianco. L’approccio etico e sostenibile grazie al quale i pachidermi sono liberi di vivere la loro vita nell’habitat naturale senza costrizione alcuna, è oggi il migliore possibile: nel massimo rispetto del loro benessere, si trascorrerà del tempo apprendendo come accudirli, nutrendoli, strofinando i loro dorsi col fango, facendo il bagno assieme a loro, accompagnandoli nelle loro passeggiate. In breve, una piccola ma emozionante avventura adatta a grandi e piccoli.

FOOD EXPERIENCE A NAMBA

Esplorate il paradiso culinario di Osaka a Namba con la nostra Food Experience a Namba. Guidati da appassionati di cucina, immergetevi nelle vibranti strade adornate di luci al neon. Assaggiate una varietà di cibi di strada a Dotonbori, imparando a conoscere la cultura alimentare locale, la storia e i sapori autentici. Una festa sensoriale vi aspetta!

Note
DURATA : 3 ore
QUANDO: Mercoledì, venerdì e sabato – Dalle 18:30 alle 21:30
Inizio: Osaka
Fine: Osaka
INCLUSO – Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO – Degustazione di cibo giapponese locale. Esperienza condivisa (min 2 partecipanti)

WE LOVE KYOTO, IL QUARTIERE DI HIGASHIYAMA

Scoprite il quartiere Higashiyama di Kyoto. Esplorate le strade storiche e i templi di questo quartiere. Passeggiate per i sentieri acciottolati di Ninenzaka e Sannenzaka, visitate il tempio di Kiyomizu-dera e immergetevi nel patrimonio culturale di Kyoto. Approfondite la storia e il significato del quartiere, che fanno di questo tour un viaggio affascinante nel cuore di Kyoto. Che siate appassionati di storia o amante del vecchio mondo, Higashiyama catturerà il vostro cuore.

Note
DURATA: 3 ore 30 minuti
QUANDO: Ogni giorno Dalle 14:00 alle 18:00
Inizio: JR Kyoto station
Fine: JR Kyoto station
INCLUSO Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO – Trasporti pubblici (circa 500 JPY) – Ingressi (circa 400 JPY)

ARASHIYAMA, FORESTA DI BAMBU’ E OLTRE

Scoprite la bellezza e la cultura di Kyoto con il nostro itinerario Arashiyama, foresta di bambù e oltre.
Iniziate dalla torreggiante foresta di bambù di Arashiyama, esplorate il tempio di Adashino Nenbutsu-ji con 8.000 statue e passeggiare per la storica strada di Saga Toriimoto. Ottenere l’essenza di Kyoto, in contatto con la natura e la tradizione.

Note
DURATA – 4 ore dalle 13:30 alle 17:30
Inizio: JR Kyoto station
Fine: JR Kyoto station
INCLUSO –  Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO –  Trasporti pubblici: se non si possiede il JR Pass, circa 500 JPY; se si possiede il JR Pass, nessuna spesa. Biglietto d’ingresso (circa 500 JPY) – Esperienza condivisa (Min. 2 ospiti) 

BAIA DI TOKYO E IL MERCATO DEL PESCE DI TSUKIJI

Esplorate il mondo marittimo di Tokyo con la baia di Tokyo e il mercato del pesce di Tsukiji.
Partite dalla storica Odaiba e vivete l’atmosfera Edo nel giardino di Hamarikyu. Poi, visitate il mercato esterno di Tsukiji per gustare frutti di mare freschi e delizie culinarie. Scoprite il patrimonio marittimo di Tokyo, l’evoluzione di Tsukiji e la sua importanza culinaria. Se siete amanti della storia, della gastronomia o del mare, questo tour promette un viaggio affascinante.

Note
DURATA: 3 ore
QUANDO – Ogni martedì, giovedì e sabato – Dalle 09:00 alle 12:30
Inizio: JR Shinbashi station
Fine: JR Shinbashi station
INCLUSO – Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO – Trasporto pubblico (circa 700 JPY). Biglietto d’ingresso (circa 300 JPY). Snack opzionale

FOOD EXPERIENCE A SHIBUYA – Esperienza condivisa (min. 2 partecipanti)

Shibuya, un vivace quartiere di divertimenti, shopping e cucina, è la sede dell’iconico incrocio di scramble. Assaporate la diversità culinaria di Tokyo con il nostro tour Food Experience in Shibuya. Esplorate un vibrante arazzo di sapori, dalle saporite bancarelle di street food all’autentica cucina giapponese. Immergetevi nella ricchezza gastronomica di questo vivace quartiere.

Note
DURATA: 3 ore
QUANDO: Ogni mercoledì e venerdì – Dalle 17:30 alle 20:30
Inizio: Shibuya station
Fine: Shibuya station 
INCLUSO –  Assistente di lingua italiana, Degustazione di cibo giapponese locale

Tokyo Giappone Meiji Jingu

MEIJI JINGU E HARAJUKU, SACRO E PROFANO – Esperienza condivisa (min. 2 partecipanti)

Esplorate la dualità di Tokyo con il nostro tour “Meiji Jingu e Harajuku, Sacro e Profano”. Iniziate da Meiji Jingu per la serenità e la tradizione. Poi, immergetevi nella vivace cultura pop e nella moda di Harajuku. Scoprite le sfaccettature spirituali e contemporanee di Tokyo in questo viaggio Tokyo spirituale e contemporanea in questo viaggio accattivante.

Note
DURATA: 3 ore
QUANDO: ogni mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle 14:00 alle 17:00
Inizio: JR Harajuku station
Fine: JR Harajuku station
INCLUSO –  Assistente di lingua italiana

FOOD EXPERIENCE A SHINBASHI – Esperienza condivisa (min. 2 partecipanti)

Assaporate i diversi sapori di Tokyo con il nostro tour Food Experience in Shinbashi. Esplorate un paese delle meraviglie gastronomiche dove frutti di mare freschi, izakaya tradizionali e prelibatezze di strada convergono. Immergetevi nella vibrante scena culinaria di questo vivace quartiere.

Note
DURATA: 3 ore
QUANDO: Ogni martedì e giovedì – Dalle 17:30 alle 20:30
Inizio: Shinbashi station
Fine: Shinbashi station
INCLUSO:  Assistente di lingua italiana, Degustazione di cibo giapponese locale

Esperienza opzionale a Periyar: Visita di Piantagione delle Spezie


Visita della piantagione delle spezie come la cannella, il cardamomo, il pepe e la noce moscata e per sapere le tecniche di coltivazione e la lavorazione prima di raggiungere il mercato finale.

Esperienza opzionale a Jaipur: Vestito tradizionale Indiano
Questa esperienza sarà accoppiata con la lezione di cucina ed è valida esclusivamente per i clienti che partecipano alla lezione.


Verrà fornito Saree per le donne e Kurta Pyjama per gli uomini, sarà uno speciale souvenir per ricordarvi la magia indiana.
(Una donna indiana vi insegnerà come indossare il saree, abbigliamento tradizionale femminile che consiste in una fascia di stoffa la cui lunghezza può variare dai quattro ai nove metri, che viene avvolta intorno al corpo in vari modi a seconda della tradizione regionale).

Attività opzionale (a pagamento): Soft Rafting

Una solida zattera di flessuose canne di bambù guidata da lunghi remi di legno che scivola dolcemente sul fiume, un affascinante percorso di 5 chilometri che consente di vivere un’avventura esotica in totale sicurezza grazie all’attenta scorta dello staff locale. Tutt’intorno l’esplosione della natura, i mille suoni dei tanti uccelli e degli altri animali che interrompono il silenzio irreale di un ambiente incontaminato, le infinite tonalità di verde della giungla intricata, il dolce sciabordio delle acque quiete. Possibilità di una piacevole sosta per una rinfrescante nuotata in uno scenario sorprendente. 

Un’esperienza adatta a tutti, romantica per le coppie, divertente per le famiglie e per i gruppetti di amici, con due possibili orari di partenza pomeridiani, alle 15.30 o alle 16.30.

Attività opzionale (a pagamento) “eco” presso il santuario degli elefanti

Attività opzionale (a pagamento) “eco” presso il santuario degli elefanti dove vivere un’indimenticabile esperienza eco-sostenibile a contatto con i “giganti della foresta”: qui, con l’attenta assistenza degli esperti, ci si potrà prendere cura degli amichevoli pachidermi nutrendoli, lavandoli fino a fare il bagno insieme.
Rientro in Hotel prima di pranzo.

Attività opzionale (a pagamento): Corso di cucina

Interessati a conoscere i segreti delle ricette Thailandesi? Preparatevi a cucinare e assaggiare qualche proposta dello squisito panorama gastronomico locale durante una divertente lezione di cucina con guida in lingua italiana. Pranzo incluso e rientro in hotel nel primo pomeriggio.

MAJESTIC NIKKO

Scoprite la maestosità di Nikko ed esplorate i siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, come l’opulento Santuario Toshogu, simbolo del periodo Edo. Scoprite la storia e la cultura di Nikko per un apprezzamento più profondo di questa città sacra.
Che siate alla ricerca di spiritualità o di natura, Nikko promette una maestosa esperienza.

Note
DURATA: 9 ore e mezza
QUANDO: ogni mercoledì e sabato dalle 08:45 alle 18:15
Inizio: Ueno station
Fine: Ueno station
INCLUSO – Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO – Trasporto pubblico: se non si è in possesso del JR Pass, circa 11.000 JPY; se si possiede il JR Pass, circa 500 JPY. Biglietto d’ingresso (circa 1.500 JPY) 

Un’esperienza con la ONG Eco Soap Bank in Cambogia (in 1,5-2 ore)

Oggi vi attende un workshop di 1 ora e 30 minuti presso Eco Soap Bank, che vi darà una nuova prospettiva sulla vita in Cambogia. Una volta arrivati, sarete accolti e vi verrà data una breve presentazione sulla ONG e le sue “mani magiche”, il tutto osservando i diversi passaggi dell’affascinante processo di riciclaggio del sapone.
Una volta finita la presentazione, sarà il vostro turno di avere le mani … pulite! Quindi, rimboccatevi le maniche e mettetevi al lavoro per creare la vostra saponetta, lavorando fianco a fianco con le donne locali.
Come parte della nostra firma, la partecipazione a questo workshop offre 50 saponette da donare, che copriranno una parte della distribuzione annuale di saponette necessarie all’ospedale pediatrico di Angkor. Eco Soap Bank sostiene l’ospedale per bambini di Angkor da diversi anni e ora potete dare una mano “magica” di aiuto. Sentitevi liberi di portare il sapone che avete creato per donarlo alla Eco Soap Bank.
Alla fine del workshop, se volete potete anche decidere di donare una certa quantità di saponette all’ospedale pediatrico di Angkor a Siem Reap.

Incontrate i piccoli eroi della Cambogia (in 1,5-2 ore)

Insieme alla vostra guida privata ed esperta della Ong APOPO, incontrerete i ratti addestrati in azione nella loro area di dimostrazione della vita reale e imparerete come questa organizzazione allena i ratti per rilevare le mine e salvare vite umane. È davvero impressionante vedere questi piccoli eroi in azione!
Un video istruttivo (inglese o francese) sull’organizzazione APOPO e sul loro impatto verrà presentato prima che voi possiate interagire con il team al termine della visita.
Sarà un’occasione unica per voi di acquisire una comprensione più profonda dell’impatto delle mine terrestri sulla comunità locale e della triste storia della Cambogia.

Una mezza giornata – Il santuario degli elefanti nella Foresta del Kulen National Park

Il Kulen Elephant Forest è un nuovo centro di recupero dove risiedono 14 elefanti che, precedentemente, venivano utilizzati per portare in giro i vari turisti nel Parco di Angkor. Questi bellissimi e possenti animale adesso sono in “pensione” e possono vivere liberamente nella foresta di Kulen a contatto con la natura e avere tutte le cure e attenzioni necessarie vivendo una vita migliore e rilassante.
Oggi, avrete l’opportunità di passare del tempo con questi magnifici mammiferi seguendoli nel loro nuovo habitat e osservando il loro comportamento. Questa esperienza vi permetterà di avere un incontro con questi animali, e potrete dargli da mangiare, camminare con loro e scoprire la storia e tantissime informazioni su ogni elefante grazie alle esperte guide del centro che vi accompagneranno durante questa escursione.

Livello: 0
Terreno: Sentiero piano
Distanza e durata dell’escursione: 2 chilometri – da 30 a 45 minuti
Inizio del tour:
– Sessione mattutina: 8:00 e ritorno alle 14:00 circa

Pasti: Pranzo

Note: non c’è nessun contatto ravvicinato o diretto con questi animali. (NO Elephant riding or bagno con gli elefanti) – perfetto per persone amanti degli animali e famiglie.

Una mezza giornata – Visitate un villaggio galleggiante del lago Tonle Sap – Kompong Khleang

Da KompongKhleang salirete a bordo di una barca locale guidata da un capitano del villaggio. L’imbarcazione attraverserà il lago Tonle Sap a passo lento, dandovi la possibilità di scorgere i piccoli villaggi galleggianti.
La piccola imbarcazione locale è dotata di un motore che consente di spostarsi facilmente dal villaggio e lungo i vari canali che conducono al Grande Lago. Una volta raggiunta la fine del canale, realizzerete l’immensità di questo lago, il cui orizzonte si estende a perdita d’occhio. Durante la stagione secca, viene offerta una passeggiata per incontrare la gente del posto prima di partire per la crociera.

Pasti: no

Un giorno come un locale, alla scoperta della cultura Lanna – con guida in inglese – Tour di gruppo

Trascorrete il vostro tempo con una famiglia autoctona, le cui tradizioni Lanna vengono tramandate da più di 5 generazioni. Lanna è il nome attribuito all’antico Regno della Thailandia del Nord. La vita di tutti i giorni dei vostri ospiti è tutt’ora influenzata dalla radicata cultura centenaria. Durante il vostro tempo insieme, vi inviteranno a scoprire più a fondo la loro vita quotidiana, le loro credenze, le loro abitudini. Sentitevi liberi di fare domande ed essere curiosi!
Dopo aver dato un’occhiata alle case locali, visitate l’ampio giardino e concludete in bellezza cucinando insieme un delizioso pasto. 

Note: dalle 09.30 alle 14.30 (pranzo).

Crociera con cena

Incontro con la vostra guida alle 17:15.
Cena in crociera su una tradizionale imbarcazione in teak lungo il fiume Chao Phraya. Potrete godere della vista del magnifico skyline dal fiume, tra svettanti grattacieli e templi, mentre la musica tradizionale tailandese e le danze degli antichi racconti di avventura di Ramayana accompagneranno la vostra cena.
Pasti inclusi (solo per questa opzione): cena in crociera

Dalle 18:30 alle 21:00 sulla richiesta privata.

Bangkok come un autoctono con guida in italiano, incluso un pranzo in ristorante

(Wat Pho – Monk Chanting – Wat Phra Kaew – Grand Palace – Amulet Market – Wat Saket – Jim Thompson)

Saltate sullo sky train, chiamato anche BTS, e scivolate al di sopra della città fin a raggiungere il porto di Tha Tien. Dopo un breve tragitto in barca, visiterete Wat Pho: più di un migliaio di statue di Buddha sono contenute al suo interno, tra le quali il Buddha coricato, rinomato per la sua notevole lunghezza. Preparatevi a vivere sulla vostra pelle la forza della radicata tradizione religiosa che scorre nelle vene di questa metropoli, assistendo ai canti mattutini dei monaci. Dirigetevi poi verso il complesso formato dal tempio Wat Phra Kaew e dal Grande Palazzo Reale. Il primo è uno dei luoghi di culto più sacri e rispettati dalla popolazione locale dove è conservato il venerato Buddha di Smeraldo. Il secondo, dimora dei re dell’antica Siam, commissionato da Re Rama I. Continuate la vostra passeggiata costeggiando il mercato degli Amuleti. Per aggiungere un po’ d’azione al vostro tour, saltate su un caratteristico tuk tuk alla volta di Wat Saket. Dalla sommità dell’artificiale Monte dorato potrete godervi un ottimo panorama della capitale. Infine, a bordo di un taxi boat a Saen Saeb per raggiungere lo skytrain e tornare in hotel dopo una giornata piena di emozioni! Pasti compresi: pranzo.

Durata: dalle 8:00 alle 16:00 (tour di gruppo)

Note:
Wat Pho
Orario d’apertura: 08.30 – 18.00
Grand Palace and Wat Phra Kaew
Orario d’apertura: 08:30 – 16.00 biglietteria chiude alle 15.00

Scene nascoste di Bangkok lungo il fiume della vita (Sulla richiesta privata)

Raggiungete il molo del fiume per imbarcarvi su una barca a coda lunga, un mezzo di trasporto iconico del fiume, per osservare la vita locale nei khlong: un labirinto di canali proprio dall’altra parte del fiume che ancora ignora il tumulto delle megalopoli, i grattacieli e l’ingorgo del traffico. La vostra barca serpeggerà da canali a canali tra cucine, case galleggianti e templi nascosti e osserverete questa “città galleggiante dentro la città” che ha contribuito a dare a Bangkok il soprannome di “Venezia dell’Asia”.
Il tour in barca culminerà con una visita al maestoso Wat Arun e alla sua architettura unica, che si erge magnifica sul fiume Chao Phraya come uno dei simboli più famosi di Bangkok.

Durata: dalle 14:00 alle 16:00

Momento di condivisione con gli elefanti nella giungla (tour di gruppo con guida in inglese)

Al mattino presto, vi dirigerete verso la lussureggiante campagna che circonda Chiang Mai e l’Elephant Rescue Park in un’escursione davvero significativa e toccante. Il parco di salvataggio aiuta a salvare elefanti sfruttati, feriti o in difficoltà per fornire loro il rifugio, l’attenzione e il rispetto che meritano.
Dopo aver indossato i vostri abiti Mahout, incontrerete i vostri ospiti per la giornata. In questo parco, evitate di salire sulla loro schiena: questa pratica è stata completamente vietata dal campo per proteggere la salute degli elefanti. Invece, potete imparare a dar loro da mangiare, oltre a osservare e interagire veramente con loro, offrendovi un incontro e una connessione molto più profonda con questi gentili giganti. Poi li scorterete nelle verdi colline, prima di scendere per la loro parte preferita della giornata: il bagno nel fiume. Dopo che i vostri nuovi amici sguazzeranno per un po’, sarà il momento di tornare al campo per la vostra bella doccia e un meritato pasto cucinato in casa.
Questo è un modo eccellente per condividere non solo alcuni momenti speciali con un animale incredibile, ma per conoscere gli sforzi di conservazione che li rendono sicuri, felici e sani.

Durata: 7:50 – 14:00
Viaggio include: pranzo.

Note:
– Attività di partecipazione
– Il campo, come parte del suo impegno per preservare il benessere degli animali, proibisce qualsiasi arrampicata o equitazione degli elefanti.
– Gestito da Elephant Rescue Park
– Pacchetto: esperienza memorabile e premurosa

LE DESTINAZIONI DI COLUMBUS

Nord & centro America

Stati Uniti – FD – TC

Canada

Messico

Caraibi

Repubblica Dominicana

Cuba – TC

Jamaica

Bahamas

Antigua

Aruba

europa

Spagna –  TC

Portogallo – FD – TC  – TI

Medio oriente & marocco

Marocco

Giordania – TC

Emirati Arabi Uniti

Oman

Qatar

Oceano indiano

Maldive – HR

Mauirtius – HR

Seychelles

Reunion

Asia

India – TCTI

Sri Lanka

Nepal – TI

Bhutan- TI

Giappone – TC

Thailandia – TC – TI  – HR

Cambogia

Laos

Vietnam

Indonesia & Bali – HR

Malesia & Singapore

Filippine

Oceania

Australia

Nuova Zelanda

Fiji

Nuova Caledonia

Polinesia Francese

Isole Cook

Tonga

Samoa

Vanuatu

Clicca per tipologia di prodotto tra Fd = Fly & Drive – TC = Tour collettivi – TI = Tour Individuali – Hr = Hotel & Resort – oppure scegli la tua destinazione per linea di prodotto 

UJI, PIÙ DI UN TÈ 

Iniziate dal Tempio Byodo-in, dichiarato dall’UNESCO, con la sua elegante Sala della Fenice e i suoi giardini ispirati. Immergetevi nella tradizione del tè di Uji con una cerimonia del tè e degustazione facoltativa. Imparate a conoscere la cultura del tè di Uji e l’arte della preparazione del tè. Che siate appassionati di tè o esploratori culturali, questo tour promette un’esperienza autentica e illuminante.

Note
DURATA: 4 ore
QUANDO: Martedì, mercoledì, venerdì e domenica – Dalle 08:30 alle 12:30
Inizio: JR Kyoto station
Fine: JR Kyoto station
INCLUSO – Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO – Trasporti pubblici (circa 480 JPY) – Trasporti pubblici con JR Pass (0 JPY) – Ingressi (circa 600 JPY) – Cerimonia del tè condivisa (circa 1.000 JPY)

AMAZING SHIBAMATA

Allontanatevi dal trambusto del centro di Tokyo e immergetevi in uno dei quartieri più nostalgici della città, pieno di negozi retrò e impregnato di una deliziosa atmosfera vintage che è quasi scomparsa. Tutto vi farà sentire a casa in questo angolo discreto di Tokyo, dalla piccola stazione ferroviaria alla semplice via dello shopping, dal magnifico tempio al tradizionale giardino giapponese.

Note
DURATA: 3 ore e mezza
QUANDO: Ogni lunedì, mercoledì e domenica – Dalle 09:00 alle 12:30
Inizio: Ueno station

Fine: Ueno station 

INCLUSO –  Assistente di lingua italiana. NON INCLUSO – Trasporto pubblico (circa 600 JPY), Biglietto d’ingresso (circa 500 JPY), Tè o caffè facoltativo (circa 700 JPY).

Valporquero Cave Tour

La Grotta di Valporquero è una delle meraviglie geologiche della provincia di León.
Con questa escursione guidata scoprirete le sorprendenti stanze e forme scolpite dall’acqua in questa meraviglia della natura.
Partenza da León attraverso la valle del fiume Torío. Passeremo per Matallana (zona delle miniere di carbone) e Vegacervera.

La visita è guidata e dura un’ora e mezza. Durante il percorso si possono ammirare le sue 7 sale con le loro stalattiti e stalagmiti.

Note
Si consigliano abbigliamento e calzature adeguate.
Al termine della visita, rientro a León.

Albaizyn e Sacromonte Walking Tour con Granada City Tour in treno opzionale 

Intraprendete un viaggio affascinante salendo sul treno turistico che vi trasporterà nel cuore dell’Albaicín, arroccato maestosamente su una collina.
Fate un salto indietro nel tempo e immergetevi nella ricca eredità moresca della città mentre navigate tra i vicoli labirintici, dove l’aroma seducente del gelsomino riempie l’aria.

Se desiderate approfondire l’esplorazione, optate per l’opzione “con HOHO”, che vi garantisce un biglietto giornaliero per il treno turistico. Questo treno panoramico a tetto aperto, dotato di un’audioguida disponibile in 12 lingue (tra le quali l’italiano) e di due canali speciali per bambini, vi permetterà di continuare a scoprire la città al vostro ritmo.

Tour in buggy dei vigneti di Valdevimbre con degustazione di vini

Un’esperienza indimenticabile nella provincia di León!
Partenza da León verso Valdevimbre, per visitare una cantina in modo unico e divertente. All’arrivo in cantina ci aspetteranno con i “Buggy”, per visitare i 54 ettari di vigneti che compongono la tenuta. Durante il tour saremo a diretto contatto con la natura, godremo dei suoi paesaggi e potremo osservare la fauna tipica della Tierra de Campos.

La degustazione avverrà all’interno del vigneto. Avendo 4 diverse varietà di uve, assaggeremo il vino che ne deriva in ogni appezzamento.

Note
– al termine della visita trasferimento a León
– degustazione di 5 vini

Tour in segway della Città delle Arti e delle Scienze

Esplorate l’incredibile Città delle Arti e delle Scienze, uno dei siti culturali e architettonici più importanti d’Europa. In questo tour conoscerete la parte contemporanea di Valencia progettata dall’architetto spagnolo di fama mondiale Santiago Calatrava, che vi colpirà senza dubbio… Inoltre, percorreremo l’antico letto del fiume Turia ora trasformato in splendidi giardini, il Giardino del Turia, dove arte e natura si fondono per offrire al turista il meglio di entrambi i mondi.

Note
– fornitura di casco
– formazione prima dell’inizio dell’attività
– guida in lingua inglese e spagnolo

Malaga Hop-On Hop-Off Tour

Questo pratico biglietto vi consente di scendere dall’autobus a una delle 15 fermate, per visitare a piedi uno dei monumenti nei dintorni o gli angoli nascosti. Potrete finire il percorso salendo su uno qualsiasi degli autobus che passano ogni 30 minuti.
Un sistema audio multilingue vi darà informazioni importanti e affascinanti sulle attrazioni e sulla città stessa.

Note
Durata totale visita a bordo: circa 75 minuti

Opzioni disponibili:
Biglietto Iconico 24 ore – Include 24 ore di viaggio illimitato + ingresso al Museo Interattivo della Musica + ingresso al Museo dell’Automobile di Malaga.

Esperienza essenziale 24 ore – Include 24 ore di viaggio illimitato + ingresso al Museo Interattivo della Musica (MIMMA) + ingresso al Museo dell’Automobile di Malaga + una scelta di 3 ingressi/attività.

Esperienza Definitiva 48 ore – Include 48 ore di viaggio illimitato + ingresso al Museo Interattivo della Musica (MIMMA) + ingresso al Museo dell’Automobile di Malaga + una scelta di 6 ingressi/attività.

Gaudí Segway Tour

Il tour in segway Modernismo e Sagrada Familia di Gaudí vi porta a scoprire la storia più recente di Barcellona, attraversando due dei quartieri centrali della città: Eixample e Vila de Gràcia.

Partendo dal famoso Arco di Trionfo sul viale della Compagnia di Lluís, questo itinerario presenta molte delle principali attrazioni di Barcellona. Include la famosa architettura creata da Antoni Gaudí – la Sagrada Familia, la Casa Batlló e la Casa Milà (“La Pedrera”) sul Passeig de Gracia, uno dei viali più famosi di Barcellona.

Comprende:
Bottiglia di acqua, casco e Segway
Guida in inglese e spagnolo
Formazione di base all’arrivo

Tour storico in bicicletta

Partendo dall’Arco di Trionfo, uno dei monumenti più famosi di Barcellona, percorrerete il centro culturale e commemorativo del Born. Fate una sosta alla Basilica di Santa María del Mar e visitate i monumenti più emblematici del Barrio Gotico.
Lungo la strada per “El Raval” scoprite antiche chiese e piazze di epoche passate come la Cattedrale o l’iconica piazza Sant Jaume.
Scendete in bicicletta fino a “La Rambla del Raval” e fatevi fotografare con una delle sculture più fotografate di Barcellona, “Il gatto del Raval”, opera del famoso Fernando Botero.
Percorrete il lungomare del Mediterraneo e godetevi la fresca brezza marina e l’atmosfera da spiaggia.
Infine, la Rambla del Poblenou, un mix di tradizione e modernità ornato da importanti monumenti.

Disponibile in lingua francese, tedesca, inglese e spagnola.

Barcelona Catamaran Cruise


Preparatevi a godere delle migliori vibrazioni dello skyline di Barcellona. Inizieremo il tour prima che il sole inizi a calare su Barcellona e voi salirete a bordo. Il nostro cordiale equipaggio vi aspetterà a Port Marina Vela, il più recente porto turistico di Barcellona.
Per prima cosa vi offriremo una birra fresca, poi navigheremo per tutta la città, osservando come le strade, gli edifici e le attrazioni sono immerse in tonalità rosa e arancione.

Tablao Flamenco Torres Bermejas

Lo spettacolo inizia con un tradizionale cuadro flamenco e poi continua con una serie di numeri coreografici, in cui è possibile apprezzare i diversi stili o palos del flamenco, magistralmente interpretati da un rinomato cast di 20 artisti, tra chitarristi, cantanti e ballerini, che vi daranno un assaggio dei diversi stili di musiche e danze andaluse.

A Torres Bermejas non solo vivrete una notte unica di flamenco, ma potrete anche gustare ottimo cibo, soddisfacendo contemporaneamente la mente ed il palato. È possibile scegliere l’opzione di spettacolo e cena, per poter assaporare i nostri piatti appositamente preparati con cura e amore, oppure scegliere spettacolo e bevande (senza cena).

Tour panoramico di Madrid e visita allo stadio Bernabeu

Iniziate con un tour per la città. Madrid sorprenderà il visitatore con i suoi contrasti. Visiterete la fortezza araba nel quartiere Moreria, quartiere di Madrid de los Austrias, la Madrid dei Borboni, potrete ammirare i monumenti risalenti al 19° secolo, quali l’elegante Plaza de Oriente e il Museo del Prado.

Per finire in bellezza il tour, non può mancare un’esperienza unica ed indimenticabile allo Stadio Santiago Bernabéu, casa del Real Madrid. Potrete visitare lo stadio al vostro ritmo, esplorando i luoghi leggendari che avete sempre e solo immaginato nella vostra mente, come il tunnel, la panchina, la passerella, la sala stampa o il palco presidenziale. L’intero stadio vi aspetta. Potrete inoltre visitare la nuova Esposizione di Trofei. Potrete infine sedervi per pranzare nello spazioso ristorante a due piani del club, con la sua vetrata di 80m2 da cui si gode di una vista spettacolare sul campo.

Note
Durata: 4 ore circa
Guida bilingue inglese e spagnolo.

Tour delle gemme storiche e artistiche nascoste di Madrid
Scoprite le magiche strade secondarie dei quartieri più intriganti di Madrid. Visiterete i luoghi monumentali di autori e artisti famosi come Ernest Hemingway, Francisco de Goya, Lope de Vega e l’autore più amato e famoso della Spagna, Miguel de Cervantes.
Visitate chiese appartate, antichi ristoranti, scritti nascosti e piazze eclettiche conosciute solo da coloro che apprezzano l’avventura di un percorso fuori dalle righe.
Siete pronti a scoprire le gemme nascoste di Madrid in questa avventura di 3 km?

Note
– Questa missione ha 12 sfide;
– Adatto ai bambini;
– Non giocare di notte;
– Si può giocare mentre si è in bicicletta;
– Dopo la prenotazione, seguire le istruzioni ricevute via e-mail per giocare a questo gioco e tour a piedi della città.

Disponibile in lingua inglese.

Tour di Madrid in Segway

Perché non vi unite a noi per una visita di Madrid su un Segway? Un Segway è un veicolo elettrico a due ruote auto-bilanciante, alimentato elettricamente e totalmente rispettoso dell’ambiente. Potrete sfrecciare avanti e indietro senza timore di cadere e senza il sudore e la fatica delle biciclette. Lasciate che il Segway faccia tutto il lavoro mentre vi godete la vista.

Il tour inizierà con un briefing di sicurezza e una formazione di base prima di partire per un percorso attraverso il centro di Madrid. Fileremo vicino a Plaza de Santiago, il mitico e storico Madrid de los Austrias, Plaza de Oriente, la cattedrale, Plaza de España, Plaza Mayor, il Barrio de las Letras, Parque del Retiro, la Puerta de Alcalá prima di tornare a Plaza Mayor.

Note

Include un briefing di sicurezza e la formazione di base, un casco, un accompagnatore esperto multilingue e un sacchetto per gli effetti personali.

Flamenco show Jardines de Zoraya

Volete godervi un’autentica serata di flamenco?
Jardines de Zoraya vi offre un’esperienza piacevole per il vostro palato e per tutti i vostri sensi. Potrete gustare una buona cena o un bicchiere di vino mentre osservate i migliori artisti di flamenco del momento. Un’ora di intenso e magico spettacolo di flamenco nel cuore dell’Albayzin di Granada.

Godetevi un’incredibile combinazione di buona cucina e arte.

Note

Si prega di notare che la cena si terrà presso la sede scelta e che i tavoli saranno assegnati in base all’ordine di arrivo.

Selwo Marina – Benalmadena

Al Selwo Marina Benalmadena si possono incontrare leoni marini, furbi pappagalli e i nostri delfini amanti del divertimento. Sarete trasportati al Polo Nord dove visitare un pinguinario che riproduce l’habitat naturale di questi affascinanti uccelli marini nelle scogliere ghiacciate dell’Antartide. Potrete anche vedere un vero igloo!
E non dimenticate di fermarvi alla foresta delle scimmie scoiattolo, dove una guida esperta terrà un discorso educativo su questi primate simpatici e sul loro modo di vita. Giovani e meno giovani sapranno godersi lo spettacolo quotidiano al delfinario di Selwo Marina.

Note

Inizio od orario di apertura: 10:00
Fine od orario di chiusura: 18:00 in inverno, 21:00 in estate, mezzanotte durante il mese di agosto.

AMIAMO SHIBUYA, HACHIKO E IL TEMPIO DEL GATTO FORTUNATO

Esplorate Shibuya, il quartiere più dinamico e moderno, considerato il cuore pulsante della capitale e prendete una boccata di pace a Gotokuji, il tempio del famoso Maneki Neko, o “gatti fortunati”, simpatiche e iconiche statuette giapponesi che si ritiene attirino la fortuna dei loro proprietari giapponesi.

Note
DURATA: 3 ore e 30 minuti
QUANDO: Ogni martedì e giovedì – Dalle 13:30 alle 17:00
Inizio: JR Shibuya station
Fine: JR Shibuya station
INCLUSO – Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO – Trasporti pubblici (circa 620 JPY)

Caminito del Rey – Full Day Tour

Salite a bordo del pullman in viaggio verso il Caminito del Rey. Scoprite la grande importanza della principale riserva idrica di questa provincia spagnola, la diga del Conde de Guadalhorce.

Sospesa a circa 100 metri di altezza sopra il fiume Guadalhorce, ammirate il panorama mentre passeggiate lungo i 3 km del sentiero. Percorrete la parte di sentiero larga meno di un metro che attraversa la gola sullo stesso corso d’acqua.

A soli 9 km dal Caminito del Rey, si farà una sosta di circa un’ora e mezza nella pittoresca cittadina di Ardales, che potrete visitare a vostro piacimento.

Note

Età minima: 8 anni
Indossare scarpe comode per camminare.

Si consiglia di portare con sé acqua e qualcosa da mangiare.

Spettacolo di Flamenco nel Palacio Andaluz

Dalle radici del flamenco nel cuore di Siviglia, El Palacio Andaluz offre il miglior spettacolo di flamenco della città in uno dei locali più lussuosi ed eleganti della Spagna. Goditi un’appassionata e colorata serata di danza, musica e canto con un team di artisti di prim’ordine, molti dei quali sono stati insigniti di premi nazionali e internazionali.

Inoltre, riceverai una visita gratuita al Museo del flamenco e dell’arte andalusa! Potrai ammirare i costumi colorati e le foto degli artisti che danno vita allo spettacolo del flamenco, oltre ad altri pezzi tipici andalusi, come l’arte del vino o l’arte equestre, tra gli altri. 

Opzioni
– Spettacolo + Cava + Tartufo al cioccolato
– Spettacolo + Menu degustazione di tapas

Durata: 90 minuti per entrambe le opzioni

Bike Tour a Siviglia

Siviglia è considerata una delle migliori città al mondo per viaggiare in bicicletta, grazie agli oltre 160 km di pista ciclabile reversibile perfettamente integrata nella città. Questa pista collega qualsiasi parte della periferia con il centro di Siviglia, dall'”Expo” a Siviglia Est.

Anche se l’ordine del percorso può variare a seconda del traffico o delle preferenze del gruppo, l’obiettivo fondamentale è lo stesso: apprezzare e conoscere tutti i punti importanti della città. Il tour in bicicletta che ogni amante della città dovrebbe fare e godere.

Kayak Tour

Percorso in kayak attraverso Siviglia. Partiremo dalle strutture situate nel centro storico della città per conoscere il fiume Guadalquivir nel suo percorso attraverso Siviglia.
Un viaggio attraverso la storia della scoperta dell’America, il primo giro del mondo, il quartiere di Triana, l’Isola della Cartuja, La Maestranza, El Barrio del Arenal e l’esposizione universale del 1992.

Note

– Disponibilità di docce, spogliatoi, armadietti.
– Attività da svolgere con kayak doppio.
– Include spiegazione guidata e corso di iniziazione precedente.
– È indispensabile saper nuotare.

Crociera sul Fiume Guadalquivir da Torre del Oro

Il fiume Guadalquivir: antica, romantica e leggendaria arteria di Siviglia. Da qui i conquistadores salparono alla ricerca di nuovi mondi e ancora oggi è l’unico fiume navigabile della Spagna. In questa crociera di un’ora, navigherete sulla scia dei legionari romani, degli studiosi arabi e dei marinai spagnoli, capirete l’importanza di questo grande fiume nella storia di Siviglia e ammirerete la splendida vista su questa magica città dall’acqua.

Note

A bordo vi saranno fornite auricolari gratuite con un commentario interessante su tutti i principali punti di interesse che si toccheranno in questo viaggio lungo il fiume della storia.

Madrid City Tour Hop On-Hop Off

Dalla cima dell’autobus scoperto a due piani godrai di una vista panoramica vibrante e affascinante della capitale di Spagna. Si offre la completa flessibilità di salire e scendere dall’autobus tutte le volte che desideri, dandoti la possibilità di esplorare la città a tuo piacimento con un solo biglietto, passando da un percorso all’altro, in qualsiasi momento, e ascoltando la storia di Madrid con un comodo sistema di audio in cuffie anche in lingua italiana.

Note

– Include: una mappa e una guida che indica tutte le fermate di ciascuna rotta.
– Frequenza del servizio: gli autobus passano regolarmente ogni 8 o 15 minuti
– Durata: ogni rotta ha una durata totale di circa 80 minuti.

Cerimonia di Baci e cena presso una casa locale

Il Laos è un Paese che conserva ancora una forte spiritualità e con un profondo senso di ospitalità. Vivete in prima persona questa realtà prendendo parte ad una cerimonia Baci (Soukhouan), una delle tradizioni più popolari nel Laos. Durante la cerimonia – presso una casa locale – la persona officiante compirà una sorta di ‘chiamata e raccolta’ delle vostre anime: è credenza laotiana, infatti, che ogni essere umano abbia 32 anime, e ognuna di queste verrà interpellata per attirare tutte le influenze benefiche verso di voi. Cena presso la casa stessa.

Note: La cerimonia Baci della sera contribuisce a preservare una delle più famose tradizioni buddiste-animiste del Laos; oltre a fornire un sostegno finanziario alla comunità, la incentiva a preservare le proprie tradizioni.

Kyoto

KINKAKUJI E RYOANJI, IMPERDIBILI A KYOTO

Iniziate dal Padiglione d’Oro, Kinkaku-ji, un sito dell’UNESCO con scintillante foglia d’oro. Riflettete accanto al tranquillo laghetto. Poi visitate Ryoan-ji, noto per il suo giardino roccioso Zen. Scoprite la loro storia e il loro significato culturale, approfondendo l’estetica e la spiritualità giapponese. Questo tour promette un incontro profondo con i tesori di Kyoto

Note
DURATA: 3 ore 30 minuti
QUANDO: Ogni giorno Dalle 09:00 alle 12:30
Inizio: JR Kyoto station
Fine: JR Kyoto station
INCLUSO – Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO – Trasporti pubblici (circa 690 JPY) – Ingressi (circa 1,000 JPY)

SCOPRI I 7 DEI DELLA FORTUNA

Esplorate le sacre sette divinità fortunate del Giappone, note per le benedizioni di prosperità e saggezza. Visitate i santuari e i templi dedicati a ciascuna divinità, scoprendo antiche tradizioni nelle strade di Ueno e Yanaka. Imparare leggende e rituali, per comprendere la spiritualità e la cultura giapponese.
Se siete alla ricerca di benedizioni o di un’immersione culturale, questo tour offre un’esperienza unica.

Note
DURATA 3 ore e mezza
QUANDO ogni venerdì e domenica dalle 09:00 alle 12:30
Inizio: Stazione di Ueno
INCLUSO – Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO – Offerte ai templi

Shinbashi Tokyo Giappone

LUCI DI TOKYO: BAIA DI TOKYO, GINZA E SHINBASHI

Scoprite l’ipnotico tour Luci di Tokyo, in cui il fascino notturno della città. Attraversate il luminoso lungomare della baia di Tokyo, immergetevi nel lusso del quartiere dello shopping di Ginza e la vibrante vita notturna di Shinbashi.

Note
DURATA: 3 ore
QUANDO: Ogni lunedì, giovedì, venerdì e domenica – Dalle 19:30 alle 22:30
Inizio: Shinbashi station

Fine: Shinbashi station 
INCLUSO – Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO – Trasporto pubblico (circa 700 JPY)

Tokyo Bay Giappone

GINZA NASCOSTA E HI-TECH ODAIBA

Visitate Ginza, il quartiere della moda più scintillante di Tokyo, un paradiso per gli appassionati di architettura. In seguito, Odaiba, un’isola artificiale che ospita l’originale statua di Gundam a grandezza naturale. Godetevi l’incantevole vista sulla baia di Tokyo e del Rainbow Bridge.

Note
DURATA: 3 ore e 30 minuti
QUANDO: Martedì, giovedì e sabato – Dalle 14:30 alle 18:00
Inizio: JR Ginza station
Fine: JR Ginza station
INCLUSO – Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO – Trasporti pubblici (circa 700 JPY) 

AGELESS TOKYO, SUGAMO E HARAJUKU

Esplorate i quartieri di Tokyo con Ageless Tokyo, Sugamo e Harajuku tour a piedi. Iniziate dal tranquillo fiume Kanda, poi prendete l’ultimo tram per Sugamo, conosciuto come “Harajuku della nonna”. Visitate la via dello shopping Jizo-dori, il Tempio Koganji con la statua di Togenuki Jizo e la vivace Harajuku con la via Takeshita con le sue boutique uniche e la sua vibrante cultura.

Note
DURATA: 3 ore e 30 minuti
QUANDO: Martedì e giovedì – Dalle 09:00 alle 12:30
Inizio: Edogawabashi station
Fine: Edogawabashi station
INCLUSO – Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO – Trasporti pubblici (circa 350 JPY). Degustazione di cibi locali.

NEON LIGHTS, SHINJUKU & SHIBUYA

Immergetevi nell’abbagliante vita notturna di Tokyo con le nostre luci al neon a Shinjuku e Shibuya. La città si anima grazie alle insegne e ai cartelloni pubblicitari al neon che illuminano le strade affollate di questi quartieri iconici, noti per l’intrattenimento, la moda e la vita notturna.

Note
DURATA: 3 ore
QUANDO: ogni martedì, mercoledì e sabato dalle 19:30 alle 22:30
Inizio: JR Shibuya station
Fine: JR Shibuya station
INCLUSO – Assistente di lingua italiana – NON INCLUSO – Trasporto pubblico: se non si è in possesso del JR circa 200 JPY; se si possiede il JR Pass, nessuna spesa.