Vai al contenuto
ACCOUNT

Accedi

Bhutan

Scopri le nostre proposte bhutan

Tour
privati

hotel selection

la destinazione

Bhutan il regno del drago tonante… piccolo stato himalayano racchiuso tra Cina ed India. Alte vette innevate, verdi valli, distese di rododendri, monasteri tibetani e festival religiosi, un incantevole mondo… fuori dal mondo.

Come viaggiare

Il Bhutan può essere visitato solo in tour individuali o di gruppo pre-composto.

Per legge governativa un turista può essere ammesso solo se partecipante ad un tour (privato o di gruppo precostituito) organizzato da un agente locale che ad un prezzo fisso al giorno fornisce autista guida (solo in inglese), visto di ingresso e hotel (il prezzo cambia a seconda della tipologia di hotel prescelta).

Il Bhutan può esser raggiunto via terra dall’ India attraverso un passo di montagna situato nei pressi della città di confine Jaygaon, nello stato orientale del West Begala, oppure via collegamento aereo fornito dalla compagnia Nazionale Druk Air  che da Paro raggiunge diverse città Indiane come Delhi, Kolkata, Bangalore, Gaya , Dhaka nel Bangladesh, Kathmandu in Nepal ( la via preferenziale), il Sud Est asiatico come  Bangkok, Kuala Lumpur , Singapore e  Medioriente  con Doha in Qatar

Bhutan

DOVE SOGGIORNARE

Il Bhutan offre soluzione alberghiere, che nella maggior parte di esse si possono considerare “semplici” con uno standard spesso inferiore a quello europeo di pari categoria. la scelta specifica della sistemazione come scritto precedentemente è fatta dall’agente locale in base alla categoria scelta. 

Catene di grande prestigio internazionale come Como ed Aman negli ultimi anni, hanno aperto alcuni  luxury resort nelle principali località in Bhutan. Il fascino di queste strutture è l’essere riusciti a combinare la raffinatezza che contraddistingue queste catene, con una profonda identità territoriale.

Bhutan

COSA VISITARE

Attualmente in Bhutan non vi sono siti patrimonio dell’Umanità, ma data la ricchezza culturale, storica e paesaggistica che offre questo incantevole stato Himalayano, è al vaglio da parte dell’UNESCO la candidatura di alcune delle icone come:

Dzongs

Tamzhing Monastery

Royal Manas National Park

Jigme Dorji National Park

Bumdeling Wildlife Sanctuary

Sakteng Wildlife Sanctuary

Bhutan

QUANDO ANDARE

Nel Bhutan, il clima è influenzato dall’altitudine, subtropicale nelle pianure, diventa progressivamente più freddo man mano che si sale sui pendii delle montagne. Il clima è inoltre influenzato dal monsone estivo, che porta piogge e nuvolosità diffusa per quasi sei mesi all’anno, soprattutto da giugno a fine settembre.

Sopra i 2.000 metri, l’inverno è piuttosto freddo, con temperature notturne sotto lo zero. Nella capitale, Thimphu, situata in una valle, ad un’altitudine che varia tra i 2.200 e i 2.600 metri, la temperatura media varia dai 5 °C di gennaio ai 20 °C nel periodo che va da giugno ad agosto. L’inverno è secco e soleggiato, ma a volte può nevicare. In estate, le piogge monsoniche sono abbondanti, tanto che in un anno cadono 1.400 mm di pioggia, di cui più di 250 mm cadono in giugno ed agosto, e fino a 370 mm in luglio. Nella vicina città di Paro il clima è simile.

Il Bhutan è troppo lontano dal mare per essere colpito direttamente dai cicloni tropicali, ma le code dei cicloni che colpiscono il Bangladesh possono causare forti piogge in pianura e nevicate in montagna.

I cicloni si verificano tipicamente da metà aprile all’inizio di dicembre, con maggiori probabilità in maggio-giugno ed ottobre-novembre.

I periodi migliori per visitare la parte montuosa del Bhutan sono la primavera e l’autunno, ed in particolare da marzo-aprile e da metà ottobre a metà novembre. Durante l’estate, le piogge possono rendere le strade fangose, quindi viaggiare può essere difficile, e le nuvole nascondono spesso le cime delle montagne. In inverno il tempo è generalmente buono, ma in montagna fa freddo, e la neve che cade ad alta quota può bloccare alcuni passi.

Il nostro Blog

Silves Portogallo

Silves – la capitale moresca – Portogallo

Silves appare in tutta la sua bellezza già all’ uscita della galleria della strada che la collega alla costa atlantica. Situata su una collina della Serra de Monchique, lungo fiume Arade la porta di ingresso per i romani che qui estraevano il rame e commercializzavano altri prodotti, come l’olio, il vino, la frutta secca e il sale, Silves divenne capitale del regno moresco di Taifa ed in seguito dopo la riconquista Cristiana vescovado. Millenni di storia da leggere, percorrendo i vicoli della cittadina.

Leggi di più »
Ria Formosa

Parque Natural da Ria Formosa – Algarve – Portogallo

Recentemente eletto come una delle 7 meraviglie naturali del Portogallo il Parque Natural da Ria Formosa è una zona umida di rilevanza internazionale, un labirinto di canali, isole, lagune e banchi di sabbia che si estende per 60 km lungo il litorale dell’Algarve, tra le spiagge di Garrão e di Manta Rota. Un sistema lagunare unico che cambia costantemente a causa del continuo movimento di venti, correnti e maree. Paradiso per i birdwatcher ospita oltre 20.000 specie di uccelli come fenicotteri rosa e cicogne e una delle più grandi comunità al mondo di cavallucci marini.

Leggi di più »
Portogallo Mertola

Mertola – Alentejo – Portogallo

Vi è un paesino in Portogallo, dove nidificano le cicogne e le case bianche si sporgono sul fiume Guadiana, il suo nome è Mértola.
Situata nel Parque Natural do Vale do Guadiana, Mértola nacque come città romana, fu capitale di un regno arabo e prima sede dell’Ordem de Santiago.
In pochi metri quadrati Mértola offre grandi tesori archeologici romani, suevi, arabi e, portoghesi, senza contare i tradizionali laboratori artigianali.

Leggi di più »
Elvas

Elvas – Alentejo – Portogallo

Situata vicino alla frontiera, con La Spagna, Elvas ci accoglie all’entrata con un imponente acquedotto, ma si contraddistingue con la più grande fortificazione a baluardi del mondo, le cui strutture difensive di circa 10 km a forma di stella, sono una testimonianza unica dell’evoluzione della strategia militare, mantenuta fino al XIX secolo.

Leggi di più »
Monsaraz

Monsaraz – Alentejo – Portogallo

Il grazioso villaggio medievale di Monsaraz mantiene la magia dei tempi antichi come pochi altri al mondo. Fatto di calce e scisto, questo luogo ci sussurra, tra l’eco dei nostri passi nelle sue strade. Si potrebbero raccontare molte storie magnifiche sui suoi coraggiosi re, cavalieri templari, gente intrepida e dame di semplice bellezza. Nel 2017 Monsaraz, ha vinto la categoria “Villaggi Monumento” nel concorso 7 Maravilhas de Portugal

Leggi di più »
Aveiro

Aveiro, la “Venezia” del Portogallo

Le guide turistiche l’hanno battezzata “Venezia del Portogallo”, ma Aveiro è una città con una sua distinta personalità.
Ancora poco nota al turismo di massa, l’affascinante Aveiro è una tappa da inserire in ogni tour del Portogallo centro-settentrionale

Leggi di più »

GION E LE GEISHA

Una gradevole passeggiata serale attraverso i quartieri più rappresentativi di Kyoto; percorrerete le vie dove vivono la geisha e le Maiko (le giovani apprendiste) e rimarrete ammirati dalla raffinatissima atmosfera di questa città fuori dal tempo. Il tour termina nel quartiere di Pontocho dove, chi lo desidera, può fermarsi per la cena in uno dei numerosi locali della zona.

DURATA – 2 ore dalle 18:30 alle 20:30

Inizio: JR Kyoto station

Fine: JR Kyoto station

INCLUSO –  Assistente di lingua italiana

NON INCLUSO – Trasporti pubblici (circa 460 JPY)

INCANTEVOLE FUJISAN

Una bellissima ed inusuale visita di Hakone, immersa nella natura secolare nel parco del Monte Fuji.  Spostamento con treno Shinkansen e visita di una deliziosa e antica casa del tè, del famoso santuario di Hakone, e del Narukawa Art Museum che, oltre ad esporre bellissime opere di arte giapponese, offre una vista mozzafiato sul lago e, quando fa capolino, sul Monte Fuji. Nel pomeriggio, visita del più̀ lungo ponte sospeso del Giappone con vista sul Monte Fuji. Rientro in treno a Tokyo con Shinkansen.

DURATA 9 ore circa – dalle 08:45 alle 17:30 circa

Inizio: JR Shinagawa station

Fine: JR Tokyo station

INCLUSO – Assistente di lingua italiana

NON INCLUSI Trasporti pubblici 11.160 JPY –  Ingressi 2800 JPY

SENSO-JI E DINTORNI: IMMAGINI DI UNA TOKYO DEL PASSATO

Passeggiata attraverso i quartieri più tranquilli e graziosi di Tokyo alla scoperta di Shichifukujin, un gruppo di sette divinità appartenenti alla tradizione orientale, amate e rispettate in tutto il Giappone. Un modo diverso di esplorare i quartieri di Yanaka e Ueno dove si respira l’atmosfera unica della “shitamachi”, la vecchia Tokyo.

DURATA 3 ore dalle 14:30 alle 17:30

Inizio: Tokyo Metro Asakusa station

Fine: Asakusa

INCLUSO – Assistente di lingua italiana 

NON INCLUSO – Snack opzionale