f
Top
Image Alt

Columbus Vacanze

Expo Dubai 2020: “collegare le menti, creare il futuro”

Quest’anno l’evento mondiale sarà ospite a Dubai

Finalmente si farà!
Nel 2015 abbiamo avuto l’onore di ospitare in casa nostra uno degli eventi internazionali più conosciuti e amati di tutto il mondo; quest’anno invece il programma è diverso, dovremo prendere l’aereo e spostarci in un altro paese!
Dove si andrà?
Questa volta vedremo come protagonista l’Expo in una città particolarmente conosciuta, soprannominata “la città del futuro”, un paese cosparso di alti grattacieli, strutture moderne e circondato dal deserto.
Dopo quest’ultimo indizio è quasi impossibile non capire di chi stiamo parlando!

Non può che essere Dubai e quest’anno la tematica scelta per l’evento sarà “collegare le menti, creare il futuro”.

Perché proprio questo tema?

Alla base di questa scelta ci sono due significati.
L’argomento in questione dell’esposizione è, in inglese, “Connecting minds, creating future” in quanto legato al nome arabo della piazza che ospiterà l’avvenimento “Al-Wasl”, che sta a significare per l’appunto “il collegamento/connessione”.

Siamo inoltre a conoscenza di quanto il paese degli Emirati Arabi Uniti, in questi ultimi anni, si sia sviluppato e innovato.
Ecco quindi che il tema richiama la connessone con il futuro e questo lo si potrà notare soprattutto dai padiglioni che verranno presentati.

Come sarà organizzato l’Expo?

Come abbiamo appena detto, il cuore dell’esposizione prenderà luogo al centro di piazza “Al-Wasl”; ma non è finita qui!
Da questa piazza verranno realizzati tre rami, ovvero le tre principali aree tematiche, su cui si baseranno le fondamenta dell’Expo:

  • Mission Possibile – Distretto delle Opportunità: opportunità vista come la possibilità per le singole persone e, più in generale, le comunità di creare insieme un mondo e un futuro migliore.
  • Alif – Distretto della Mobilità: mobilità in termini di trasporto e comunicazione, non solo di persone ma anche di beni e di idee.
  • Terra – Distretto della Sostenibilità: sostenibilità legata all’ambiente, alle risorse energetiche e idriche.

In ognuno di questi sotto temi, al proprio interno, verranno allestiti i principali padiglioni nazionali.
Tra le tre maggiori aree tematiche invece, citate sopra, sorgeranno tre fondamentali strutture di notevole interesse:

  • il Padiglione di Benvenuto
  • il Padiglione dell’Innovazione
  • il Padiglione UAE, Emirati Arabi Uniti

Parlando sempre di sostenibilità, all’esterno la fiera verrà ricoperta da un enorme tessuto fotovoltaico che, oltre a garantire protezione durante il giorno, ha lo scopo di produrre energia.
Servirà tra l’altro ad illuminare l’evento anche durante la notte.

Dopo aver letto tutto questo, una cosa sicuramente l’abbiamo capita: sarà un evento del tutto unico e gigantesco nel suo genere!

E quindi a questo punto sorge una domanda lecita, come farò a visitare tutta la fiera e a raggiungere tutti i padiglioni senza perdere troppo tempo?

Gli spostamenti all’interno saranno garantiti da cabinovie mentre per poter raggiungere piazza “Al-Wasl”, qualora non si disponesse di una macchina, l’Expo ha messo a disposizione dei visitatori una serie di autobus, “Expo Riders”, disponibili durante diverse fasce orarie per facilitare l’arrivo.
Ovviamente a emissione zero!

I principali padiglioni nazionali da visitare

Di seguito un elenco dei maggiori padiglioni nazionali presenti all’Expo, suddivisi in base al proprio distretto di appartenenza.
All’interno del “Distretto delle Opportunità” possiamo trovare:

  • Austria
  • Cina
  • Italia
  • Giappone
  • Norvegia
  • Emirati Arabi Uniti
  • Regno Unito
  • USA

Nel “Dipartimento della Mobilità” abbiamo:

  • Repubblica di Corea

Infine in ultima, nel “Compartimento della Sostenibilità” ci sono:

  • Brasile
  • Repubblica Ceca
  • Malesia
  • Spagna

Inoltre, vicino al distretto delle opportunità hanno avuto modo di costruire il “The Good Place Pavilion” di Expo Live.

Di cosa si tratta?

Il “The Good Place Pavilion” non è altro che un edificio, simile ad una sorta di tenda (creato in questo modo per ricordare l’iniziativa live dell’Expo stesso) realizzato come punto incontro tra persone nel quale possono conoscersi e interagire tra di loro.
Una volta arrivati davanti alla struttura, si noterà un particolare nella costruzione: sono stati posizionati degli specchi in cui i visitatori, in fila per aspettare di entrare o nel mentre che passeggiano, hanno la possibilità di specchiarsi e veder riflessi loro stessi.

Scopo finale dell’opera?
Interazione tra il genere umano.

Siamo certi che questo evento avrà molto successo e attirerà soprattutto milioni di turisti da tutte le parti del mondo e chissà che questo possa essere motivo non solo di visita dell’Expo in sé ma anche motivo di una bella vacanza in famiglia o tra amici visitando le meraviglie che questo paese ci offre.
Noi siamo curiosi di sapere se questo articolo vi è stato utile e se avrete modo di passare qualche giorno in questa magnifica realtà.

Per maggiori info sull’Expo

Ecco qui il link diretto al sito ufficiale dell’Expo per trovare tutte le informazioni di cui potreste aver bisogno sui padiglioni o sulla struttura in generale.

Se invece vorreste un tour studiato su misura per visitare l’Expo di Dubai, e non solo, date un’occhiata a questa proposta, c’è qualcosa che fa al caso vostro!

Lascia un commento

You don't have permission to register
it_ITItaliano